arazzo francese del XVIII secolo Il malato perseguitato dagli speziali1

Mastica la notte

il pane della veglia;

il letto la mattina è dilavato

quello di un fiume dove

molta acqua ha scorso;

nell’aria il mucido d’un bosco

incendiato. 

Vite che non amano  

i tempi morti né i vivi

morenti nella gabbia 

di un inutile tempo;

spreco da lavare senza

clamore: con un’epidemia

una guerra salutare ogni tanto.

Il banco vuoto 

di alterna leggerezza.

Giovanni Nuscis

 

 

6 responses to this post.

  1. Posted by PannychisXI on 18 dicembre 2006 at 7:06 am

    Mento alto di fronte a questi versi, e mi incanto.

    Rispondi

  2. Posted by anonimo on 18 dicembre 2006 at 7:20 am

    Musicalità e senso ben incrociati in questa poesia. Mi chiedo: c’è anche un filo che la lega al caso Welby, come a me pare?
    Antonio Fiori

    Rispondi

  3. Posted by ventidiguerra on 20 dicembre 2006 at 11:05 am

    Accorata richiesta di rivendicazione alla lesa dignita’ di chi, impotente, deve assoggettarsi alle decisioni altrui, anche quando si tratti di dover decidere dei propri giorni e dove, davvero tutto si insabbia e diventa…

    quello di un fiume dove

    molta acqua ha scorso;

    nell’aria il mucido d’un bosco

    incendiato.

    Vite che non amano

    i tempi morti né i vivi

    morenti nella gabbia

    di un inutile tempo;

    spreco da lavare senza

    clamore…

    Grazie, Gianni !
    Possa raggiungerti il mio affettuoso augurio di un Natale di serenita’, gioia e pace, da condividere con i tuoi cari e le persone che ami.
    Fraternamente, ti abbraccio,
    Giulia.

    Rispondi

  4. Posted by 1Nuscis on 20 dicembre 2006 at 11:56 pm

    Grazie Savina, Antonio (e sì che c’è un filo che lega al caso Welby…) e Giulia (ricambio di cuore gli auguri e l’abbraccio). Gianni

    Rispondi

  5. Posted by ventidiguerra on 22 dicembre 2006 at 5:50 pm

    Buon Natale…
    Giulia

    Rispondi

  6. Posted by dirtyinbirdland on 31 dicembre 2006 at 8:11 am

    scopro oggi il tuo spazio– auguri, alla parola lieve e precisa e netta.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: