Kolbein Falkeid (traduzione di Luigi Di Ruscio)

orme6

 

Døden er ikke så skremmende som før.
Folk jeg var glad i
har gått foran og kvistet løype.
De var skogskarer og fjellvante.
Jeg finner nok frem.
Kolbein Falkeid
 
La morte non mi mette più paura.
Ci arriva continuamente tanti compagni.
Troverò la strada
seguendo tranquillamente
le loro fresche tracce.
Annunci

11 responses to this post.

  1. Posted by 1Nuscis on 29 dicembre 2006 at 1:36 am

    Ringrazio Luigi Di Ruscio (vedi link al suo sito) per avermi inviato quest’ottima poesia da lui tradotta. E’ una di quelle che vengono pubblicate su piccoli manifesti nei tram di Oslo.
    Un esempio da imitare…

    Giovanni Nuscis

    Rispondi

  2. Posted by ritabonomo on 29 dicembre 2006 at 9:02 am

    Sai Giovanni, in questi giorni parlavamo, io, l’editore con cui collaboro e un artista sassarese, dell’eventualità di arricchire quella cosa che chiamano metropolitana di superficie con volantini, posterini e quant’altro, che potessero contenere poesia e arte in genere.

    Facciamo?

    :))

    Rrr

    Rispondi

  3. Posted by 1Nuscis on 29 dicembre 2006 at 9:55 am

    Senz’altro, Rita, anche se, considerate le esigue presenze sul metrò, estenderei l’iniziativa ad altri spazi. Possibilmente a spese del Comune, per ciò, andrebbero impiantate robuste bacheche – soprattutto negli angoli meno vitali della città – sulle quali alternare poesie da proporre. Assolutamente da fare. Gianni

    Rispondi

  4. Posted by ritabonomo on 29 dicembre 2006 at 10:06 am

    allora sentiamoci e facciamo!!!

    Rrr

    Rispondi

  5. Posted by ventidiguerra on 30 dicembre 2006 at 4:40 pm

  6. Posted by squitter on 4 gennaio 2007 at 10:57 am

    Gianni, ho letto i commenti di Rita che mi piacerebbe conoscere sia dal punto di vista poetico (mi è piaciuta molto!) sia dal punto di vista artistico, ma anche dal punto..umano, mi sembra veramente una ragazza di poche parole e di molti fatti, non mi sembra di essermi sbagliata!
    Falle i miei complimenti e l’idea di dedicarci delle pagine nella tua …casa è stupenda, Gianni sei sempre un Grande!
    Bacioni
    franca

    Rispondi

  7. Posted by 1Nuscis on 5 gennaio 2007 at 9:07 pm

    Grazie, Franca. Con Rita ci sarà senz’altro occasione per conoscervi (intanto, se non l’hai già fatto, puoi visitare il suo blog: c’è il link in home page.

    (…Ho dato semplicemente visibilità a chi lo merita: potenza compensatrice di internet!)
    gianni

    Rispondi

  8. Posted by anonimo on 21 marzo 2007 at 4:28 pm

    mi sembra che ci sia un errore grammaticale…o è una licenza poetica?

    Rispondi

  9. Posted by 1Nuscis on 21 marzo 2007 at 9:38 pm

    Caro anonimo, ho subito pensato, ricevuto il testo, che si trattasse di una licenza poetica: quell'”arriva” non dispiace al mio orecchio, mi suona meglio di “arrivano” (che sarebbe, in realtà, quello più corretto); anche considerando la lunghezza del verso e il fatto che dopo il verbo c’è l’avverbio, lungo, “continuamente”).

    Giovanni

    Rispondi

  10. Posted by anonimo on 6 ottobre 2007 at 10:49 am

    Certo è sbagliato dal punto di vista delle grammatiche, ci arrivano avrei dovuto scrivere, però alla morte ci arriveremo tutti, ma ogni uno di noi arriva alla morte solo. Dovete scusarmi io non ho mai letto una grammatica e il mio linguaggio e in una formazione o trasformazione continua. luigi di ruscio

    Rispondi

  11. Posted by 1Nuscis on 6 ottobre 2007 at 10:09 pm

    Ripeto ciò che ho detto sopra: “quell'”arriva” non dispiace al mio orecchio, mi suona meglio di “arrivano”; appropriata – io trovo -all’umanissima e fragile condizione in cui ci coglie la morte.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: