condominio

 

La tivù è spenta.

Passata l’ora del massimo ascolto

verranno a notte fonda i briganti

e i lupi mannari,

senza bussare sul video;

saranno su di noi

come schizzo di colore

su grigia cartapesta.

 

Non prendono sonno i doveri.

Lettere e suoni, fuori posto

si ricompongono

nello studio ancora  illuminato;

vuota, una gabbia galleggia, per ore

fino a quando insorge la stanchezza.

 

Pesco sereno nel buio: lo sguardo

rivolto all’Asinara[1], redenta

le spalle a San Sebastiano[2],

oltre le nubi di bucato che il vento increspa;

e agli studi della Rai:

luce fioca e muta, sul cortile.

 

Un camion della spazzatura precede

un’interminabile fila che

pazienta ogni notte, senza suonare

senza svegliare chi dorme.

 

 

Giovanni Nuscis – (da: "In terza persona" – Manni, 2006)


[1] Isola situata a poche miglia da Porto Torres, sede, fino a pochi anni fa, dell’omonimo carcere di massima sicurezza.

[2] Il nome delle carceri di Sassari

Annunci

14 responses to this post.

  1. Posted by ritabonomo on 16 febbraio 2007 at 2:29 am

    sarà per via dell’ora, così insolita per me che, generalmente da brava bambina vado a letto presto. sarà la TV ancora accesa nell’altra stanza e questa luce a illuminare ancora le falde del mio studio. Questo brano mi ha coinvolto molto lo trovo straniante ma di uno straniante intimo. Un colloquiale casto, così come capita spesso la notte davanti a un bel libro, o un bel brano.

    Buona notte

    Rrr

    Rispondi

  2. Posted by diamine on 16 febbraio 2007 at 6:27 am

    E’ vero Rita, un salutare e leggero straniamento da questa bella poesia che si guarda in torno prima di chiudere gli occhi.
    Antonio

    Rispondi

  3. Posted by 1Nuscis on 16 febbraio 2007 at 3:37 pm

    Grazie Rita e Antonio per le vostre buone parole. Provo a utilizzare, per certi temi, uno “scarto minimo” dalla lingua standard, consapevole dei rischi.
    Gianni

    Rispondi

  4. Posted by 1Nuscis on 17 febbraio 2007 at 8:53 am

    Segnalo la pubblicazione della poesia “Bassa Marea” dell’amico Luca Mingioni su “Lo specchio” di oggi.
    G

    Rispondi

  5. Posted by DanielaRaimondi on 17 febbraio 2007 at 9:57 am

    riesci a catturare la notte, tutto il buio e il suo silenzio, e contrapposto a questo, la mostruosita’ del mezzo meccanico. Una fra le tue poesie piu’ memorabili del tuo ultimo, bellissimo libro.

    Rispondi

  6. Posted by 1Nuscis on 17 febbraio 2007 at 10:16 am

    Grazie Daniela! Sono felice di sentirti, e ci vedremo anche presto!
    Gianni

    Rispondi

  7. Posted by squitter on 18 febbraio 2007 at 9:32 am

    Giovanni è una bellissima poesia questa e mi porta nelle strade che conducono al porto dove ogni tua descrizione di questa poesia mi riporta lì.
    Un abbraccio franca

    Rispondi

  8. Posted by 1Nuscis on 18 febbraio 2007 at 10:31 am

    Ti ringrazio, Franca.
    Finalmente potrete riposare, immagino, a festival concluso…
    Un caro saluto.
    Gianni

    Rispondi

  9. Posted by RaffaelaR on 19 febbraio 2007 at 12:34 pm

    due carceri, l’asinara e san sebastiano a Sassari…e tu che imprigioni versi sulla carta…

    Rispondi

  10. Posted by 1Nuscis on 19 febbraio 2007 at 4:17 pm

    …ma che metto poi in libertà, ci mancherebbe!
    Grazie, Raffaela
    Giovanni

    Rispondi

  11. Posted by ventidiguerra on 20 febbraio 2007 at 10:54 pm

    Ti è nota la mia stima, e il tuo libro, che ho il pregio di leggere è davvero straordinario… nelle tue poesie, come in questa, anch’ essa bellissima, si legge la vita, il quotidiano con tutte le problematiche e gli spunti alla riflessione che sai trasmettere.
    Grazie, Gianni.
    Un abbraccio fraterno,
    Giulia.

    Rispondi

  12. Posted by 1Nuscis on 21 febbraio 2007 at 4:33 pm

    Cara Giulia, ti ringrazio di cuore per la tua costante attenzione al mio lavoro.
    Un abbraccio forte
    Giovanni

    Rispondi

  13. Posted by enricocer on 26 febbraio 2007 at 7:35 pm

    quando ironia e poesia si uniscono nascono verità
    Enrico

    Rispondi

  14. Posted by 1Nuscis on 27 febbraio 2007 at 12:40 am

    Grazie, Enrico, per la tua gradita visita. Giovanni

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: