“La chiusura di siti e blog…”

Copia di boccaverita

“La legge Levi-Prodi obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile. Il 99% chiuderebbe.
A fronte di questo chiediamo al dott. Levi e al dott. Prodi e al governo tutto di impedire che la legge Levi-Prodi venga approvata così come attualmente formulata e che venga modificata negli art. 2, art.5, art. 6 e art. 7 nonchè in tutti quegli articoli che possano impedire a tutti i possessori di blog presenti su internet di continuare ad operare senza restrizione alcuna come garantito dall’art. 21 della Costituzione Italiana che riguarda la libertà di espressione che tale legge,se approvata comprometterebbe gravemente.”
(Petition to Al governo Prodi was created by Amici di Beppe Grillo and written by Vittorio Cristiano (vittoriocristiano@gmail.com)).

Chi intende firmarla, questo il link:

http://www.petitiononline.com/nolegglp/

Annunci

6 responses to this post.

  1. Posted by anonimo on 21 ottobre 2007 at 12:20 am

    Una tassa su internet… e questo nella migliore delle ipotesi. Sì, perché qui si rischia ben di peggio del solito ingiusto balzello al quale ci ha abituato il signor Prodi.

    Se c’è ancora un minimo di giustizia in questo nostro paese il decreto finirà nella spazzatura e nessuno ne parlerà più… fino al prossimo tentativo!

    Rispondi

  2. Posted by japa on 21 ottobre 2007 at 8:01 am

    si, anch’io penso che si tratti di soldi…
    la gente è davvero stanca, non si può continuare ad abbassare la qualità della vita delle persone..

    grazie, vado :9

    Rispondi

  3. Posted by 1Nuscis on 22 ottobre 2007 at 12:07 am

    Siamo ridotti male, ma non al punto da accettare in silenzio un provvedimento come quello proposto. Oltre che liberticida, è stupido. Il blog o il sito andremmo ad aprircelo all’estero; tante Radio Londra a disturbare il sonno e la veglia dei nostri (non)rispettabili (non) rappresentanti politici.
    Saluto l’anonimo e japa.

    Giovanni

    Rispondi

  4. Posted by anonimo on 28 ottobre 2007 at 7:23 pm

    Forse, dopo il caso Grillo e il V-day, credono di poter imbavagliare i pensieri degli italiani con leggi stupide. Simili provvedimenti non possono giungere che da persone povere spiritualmente e poco attente alle necessità dei cittadini. Ormai tutto ruota attorno al denaro. Difficile per chi ci governa credere che vi sia ancora qualcuno in grado di lottare per la propria libertà d’espressione e per degli ideali. Difficile per loro distogliere lo sguardo dagli idoli dell’ambizione e del potere.
    Grazie Giovanni, contribuirò senza dubbio al passaparola.

    Marco

    Rispondi

  5. Posted by 1Nuscis on 28 ottobre 2007 at 10:19 pm

    Grazie, Marco. Il pericolo – è notizia, recente – sembrerebbe scongiurato per l’intervento del governo sulla norma, limitandone l’applicazione ai soli soggetti che svolgono attività editoriale; non dunque a siti e a blog personali (come questo) e collettivi che non svolgono detta attività.
    Un saluto, e a presto.
    Giovanni

    Rispondi

  6. Posted by anonimo on 1 novembre 2007 at 8:16 am

    anch’io ho firmato
    grazie Gianni

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: