“L’IDDIO RIDENTE” di Luigi Di RUSCIO

LIddio65


1.
vengono alla superficie pensieri neri tenebrosi
volare dalla finestra
inabissarmi in quell’albero di ciliege
che nasce sotto casa
splendente
luminoso nelle primavere
improvvisamente senza un segnale fiorisce
grappoli di vita felice
inizia così la stagione
dove nessuno immagina di dover morire 
*
5.
giuravo che avrei smesso di scrivere
e ricominciavo come niente fosse
con tutte le poetiche e le ideologie
e le stesse parole che spudoratamente
saltano da tutte le parti
*
6.
dal giorno in cui mi hanno fatto nascere
non sono stato più io
persi l’intelletto
e non fui più capace di ritrovarlo intero
mi mangio tutte le cioccolate e i meloni
le parole e i passi falsi
non posso dirti dove sono stato
perché non sono ancora ritornato
*
41.
in questo mattino luminoso
è come se lo stesso iddio
venisse a visitarmi
entrando dalla finestra spalancata
*
81.
con la fine degli umani
i grattacieli si copriranno
improvvisamente di licheni spumosi
gli asfalti inizieranno fioriture
che richiameranno gli insetti più luminosi
nessun gatto
rischierà di venire castrato
nell’universo rimarrà lo spendente ricordo
di essersi visto con l’occhio umano
*
107.
con la meraviglia
di essere ancora vivo
la meraviglia di tutte queste esistenze
i libri accavallati sugli scaffali
tutto quello che sono riuscito a scrivere
le idee continue che germogliano le une sulle altre
come i licheni di Sbarbaro
che nascono dove ogni altra vita è negata
*
108.
mio padre era muratore
e quando vedo i muri delle chiese
non penso a Dio
ma ai muratori e a mio padre
ed ora tocca me a diventare un padre
dopo essere stato figlio per troppo tempo
con una identità irrepetibile
come i piccoli segnali luminosi
pronti a sparire per sempre
*
251.
Quando faccio passeggiate con mia moglie faccio sempre in modo di
raccogliere un pezzo di carta o una bottiglia, lasciare la strada più
pulita di come l’abbiamo trovata, micidiali i sacchettini di plastica tra
le fratte, lasciare più pulita la montagna che avete visitato, la spiaggia
che vi ha ospitato, fare sempre qualcosa per la salvezza del mondo
per la salvezza delle anime ci pensa Iddio.
*
253.
tutto ad un tratto il sottoscritto
riesce a scorgere il sorriso d’Iddio
la pietà di Dio
poi ancora la gioia di Dio
mettendomi a ridere come un matto
ritrovandomi intero dentro nella grazia di Dio
godere in pace la sua gioia
essendo noi uomini i creatori del Dio
e ogni uno di noi ha il Dio che si merita
*
300.
Mi venne idea di trovare lavoro nel manicomio di Fermo e per poco
non rimanevo interratto. Fermo aveva il manicomio più importante
della regione Marche, come matto o come guardiano di matti un
pasto lo avrai di sicuro. Per carità non mi date lo riso scotto condito
con la pura conserva. Per carità non mi date il caffelatte sputacchiato.
Comunque risultai non abbastanza matto per essere internato e abbastanza
matto per andare sciolto. Per le discese e le salite di Fermo
che nonostante tutto facevo correndo e sulle mura ghibellini di Fermo
mio padre trovava capperi sbalorditivi e dopo la pioggia mura piene di
lumache, dopo la morte di mio padre non ho più mangiato lumache e
i capperi delle mura fermane non furono più colti.

Luigi DI RUSCIO
L’Iddio ridente
prefazione di Stefano Verdino
ZONA 2008
pp. 128 – EURO 14
ISBN 978 88 95514 77 2

Editrice ZONA

Annunci

2 responses to this post.

  1. Sempre belle e profonde le poesie di L. di Ruscio. Io, che non lo conoscevo, già tempo fa lo conobbi proprio qui da te. E’ bello questo ponte tra Italia e Norvegia, avviene cos’ anche per Maria Giacobbe che abita in Danimarca.
    Bellissime poesie, dove il percorso interiore, i valori in cui il poeta da sempre crede si alternano a delle incisive immagini “rubate” alla natura”, quasi dei flash, degli istanti fermati da un fotografo scrupoloso.
    Un caro saluto. Piera

    Rispondi

  2. Grazie, Piera, per l’apprezzamento di questi testi. Il libro, se ti interessa acquistarlo, sarà a giorni disponibile, anche direttamente attraverso l’editore (ho inserito il link in fondo al post).
    Un saluto caro, e un buon fine settimana:)
    Giovanni

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: