Viedellapovertà 5

Il povero non è così povero.
Il ricco non è poi così ricco.
E Priapo non è Priapo

ammoniscono in coro
direttori, legali e portavoce
pasciuti ai piedi della statua,
coprendone o cantandone la gloria.
Così come un ghigno non è un ghigno
ma un saluto giocoso, e chi non ride
è un pirla. Il male insomma è in chi maligna.
Persino il tempo galantuomo strizza l’occhio
fa il ruffiano: inverni sempre più precoci
per la memoria in flanella di greggi ed armenti;
di accidente in accidente, di derby in derby,
di gossip in gossip, i muezzin dei tigì cantano
dolori e pene, orgoglio e scoramento;
scrivono e riscrivono su un hard
che tutto cancella.
Coi privilegi e i pied à terre
avuti dallo Stato,
avranno poi un’idea delle porcate
che hanno segnato il tuo destino?
Coi volti coperti da nuvole oscure
scompariranno coi nomi e i campanacci.
Paesaggi orridi di menti
che potrai solo intuire. Con le lingue
rabbuieranno i discorsi, i giudizi.
Non ci saranno nemici a cui fare la forca.
Generazioni in corsa verso un qui e ora
mostrato come una carota. A ricordare
non è chi fugge ma chi resta
o tira dritto legato a un albero
maestro, le orecchie coperte di cera.

Annunci

2 responses to this post.

  1. Posted by utente anonimo on 26 settembre 2009 at 5:13 am

    Il registro è quello. Anche la poesia si affaccia a pieno titolo su Via della Povertà, al suo civico 5.
    Dopo l’ironia iniziale, prossima al sarcasmo, il verso assume i connotati tipici nuscisiani: ravvicinate metafore, profezie estorte ai misfatti.

    Ciao Gianni e un grazie per come traduci il mondo
    Tonino

    Rispondi

  2. Grazie per i vostri interventi, Tonino e Anna Maria.
    Un caro saluto
    Giovanni

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: