Speriamo che sia una battuta…

Scrive Alberto Asor Rosa nel suo intervento su Micromega del 10 ottobre,  La libidine della sconfitta, che “…c’è in giro, a sinistra, una voglia di frammentazione crescente, una sorta di voglia (del resto assai ben nota) di sopravanzare tutti gli altri in purezza, correttezza, squisitezza di programmi e di idee. È la libidine della sconfitta, che tanta prova di sé ha dato in passato nell’impedire il raggiungimento di risultati già quasi certi e nella dilapidazione di risultati già raggiunti. Speriamo che questa volta sia battuta.”

Ritengo tali affermazioni infondate e ingenerose, almeno per quanto riguarda Alba (basti leggere il suo Manifesto, sul sito, gli atti delle riunioni nazionali. Si vuole tutt’altro che “frammentare”, “sopravanzare tutti  gli altri in purezza” e via dicendo. Lo sforzo a sinistra è proprio nell’unire percorsi  di soggetti politici e associativi affini, nei programmi, impegnati da anni nelle infinite  lotte per la difesa dei diritti calpestati dai governi di destra. A me sembra invece che il centrosinistra, questo centrosinistra – per il sostegno al Governo (pur leale e coerente rispetto ai presupposti del suo insediamento), per le istanze interne, dichiarate, verso il liberismo in continuità con l’agenda Monti – rischi di confermarsi appunto, per dirla con Luciano Gallino,  “una variante del partito liberale”.

C’è da auspicare, e qui convengo con Asor Rosa “un ragionato, consapevole premere dall’esterno alle porte del Patto Pd-Sel, presentando proposte, correzioni, aggiunte, formulando progetti più incisivi e avanzati: onde, come si diceva una volta, «spingere a sinistra» il più possibile la coalizione.” Per il bene dei milioni di cittadini e di lavoratori lasciati senza mezzi per sopravvivere, e privati di diritti costituzionalmente riconosciuti, di una qualsiasi tutela politica. Dov’è, allora, lo spirito di competizione, la “libidine della sconfitta” di chi non crede più, semplicemente, alle forze politiche attualmente in Parlamento, artefici o acquiescenti, salvo rare eccezioni, di provvedimenti liberticidi e catastrofici, economicamente? (Giovanni Nuscis)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: