Ciao Leonardo…

leonardo sole

SE

Se qualche frammento

di me

da lontane origini

se qualche filamento

un fiocco

di nuvola

se lo sguardo rappreso

un sogno

di lumaca

che brilla sull’erba

se l’ultima cellula

memore

non vinta

se un’ombra lieve

di foglia che vibra

e non cade

viaggerò di luce in luce

come un acrobata

che innanzi a sé lancia

la corda su cui cammina

*

NON SAPRO’

non saprò mai quante morti ho attraversato

quanti altri dopo di me vorranno bere

                                                             il mio vino

raschiare la polvere dei respiri come tarli

                                                             d’anima

ricostruire le fibre i percorsi i paesaggi

                                                             le trame

gli sguardi sopiti le derive fluttuanti i greti

                                                             silenziosi

dove l’acqua del tempo pigramente si ritira

dalla sabbia dei nomi perché riluca ciò che

                                                               resta

ecco: di tutto quello che sono quasi nulla

                                                               mi appartiene

*

CANDO

Cando t’appo ‘idu torrende

a sa natura tua umile

de terra ‘olada

(nemmancu sa chijina t’est restada)

e pustis torra riende

sutta s’isciallu tou de umbra

– tando – appo nadu – si torrat?

Est unu sonnu sa vida

chi sonniat sa morte?

Tue frimma in sa jaga ‘e su sonnu:

– Vida est su primu ‘isu

morte torrare a sonniare

(QUANDO

Quando ho visto che tornavi

alla tua natura umile

di terra bruciata

(nemmeno la cenere ti è rimasta)

e poi di nuovo sorridere

sotto il tuo scialle d’ombra

-Dunque è possibile tornare?

ho detto – e la vita è un sogno

che sogna la morte?

Tu già sulla soglia del sonno

– Vita è il primo sogno

morte tornare a sognare)

*

LEONARDO SOLE

LICHENI ROSSI

Poesie bilingui

BOETTI & C (Mondovì, 1995)

*

Leonardo Sole (1934 – 2014) è nato e ha vissuto a Sassari.

Linguista, critico teatrale, scrittore, poeta e commediografo, studioso di cultura sarda.

Ha insegnato linguistica generale all’Università di Sassari. 

2 responses to this post.

  1. Posted by Lorenzo G. on 27 febbraio 2014 at 11:05 pm

    Ciao professore…

    Rispondi

  2. Grande, indimenticabile

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: